mercoledì, marzo 29, 2017

Mangiare giapponese a Roma, Sushi Sun

Metti una sera a cena dal giapponese ecco questa è un'esperienza culinaria che davvero mi mancava eppure sono una persona che ama la cucina orientale (cinese coreana, thailandese...), a frenarmi, fino ad ora, era l'idea o se vogliamo il pregiudizio, riguardo al pesce crudo. 

Ecco è solo questo che, fino ad oggi, mi aveva fino ad ora tenuta lontano dai ristoranti giapponesi, però ero curiosa.

E' stato così che, dopo un attimo di titubanza (lo ammetto), ho accettato volentieri l'invito di Sushi San a provare il ristorante della Magliana. Il quarto che la famiglia Sun ha aperto a Roma. 


Sushi Sun alla Magliana


Il locale si trova in via della Magliana 82. E' piuttosto ampio, arredato con eleganza, pieno di richiami al Paese del Sol Levante ed è organizzato in diversi spazi:
  • Kaiten Sushi
  • Zona Tatami
  • Privè
  • Wok Sushi
Vi dico subito che a noi avevano riservato la
zona Tatami, è qui che ho cenato, mentre gli altri spazi li ho solo visti di sfuggita.


Kaiten Sushi

Questa zona è caratterizzata da un nastro trasportatore in continuo movimento che propone una grande varietà di piatti, tutti cotti al momento, in piccole porzioni. 

Questo consente ai clienti di assaggiare più cose per avere la possibilità di mangiare molti più piatti diversi, insomma una sorta di menù degustazione da creare di volta in volta lasciandosi ispirare dai piatti che passano sul nastro:dal sushi al sashimi, dal hosomaki agli uramaki, senza dimenticare la tempura.


Privè

Come si può già intuire dal nome, si tratta di salottini chiusi per una cena più intima, ciascuno dei quali può ospitare da due a sei persone. Dei pannelli scorrevoli consentono di isolare il proprio tavolo dal resto della sale. Le ordinazioni avvengono mediante un tablet collegato direttamente con la cucina.

Wok Sushi


Qui il cliente trova la formula del buffet. Il cibo è posto su un grande tavolo centrale dal quale servirsi e mangiare sui tavoli. La scelta è molto ampia dal pesce alla carne, dal dolce alla frutta.

Zona Tatami

In questo spazio si trovano tavoli bassi per mangiare (quasi) per terra. Io pensavo che i giapponesi mangiassero proprio per terra, già immaginavo di avere le gambe anchilosate a metà cena, invece ho ho trovato tavoli molto bassi - in effetti si sta seduti in terra su dei cuscini - ma le gambe trovano comodamente posto in una sorta di "buca" rettangolare in corrispondenza del tavolo. Una cosa che poi è comune nei ristoranti giapponesi. 

Qui, così come nel privè, le ordinazioni sono affidata ad un tablet. Il cliente può comodamente vedere cosa ordinare, leggere gli ingredienti, scegliere e confermare l'ordine. I tavoli sono di dimensioni diverse, per ospitare più o meno commensali. Io che ero seduta in uno dei tavoli più grandi vi do un consiglio (ma non ditelo a nessuno): fate in modo di sedervi sul lato del tavolo vicino al tablet, questo rende più semplici le
ordinazioni e il riconoscimento di quanto ordinato! 

Questo ovviamente lo dico per chi, come me, non è pratico di cucina giapponese. Dal tablet potete non solo vedere la foto e il nome dei vari piatti, ma anche leggere gli ingredienti e sapere prima si tratta di pietanze cotte o crude (scusate se insisto, ma per me questo era fondamentale), averlo vicino rende tutto più semplice, senza la necessità di doversi alzare ogni volta. 

La formula del Sushi Sun è quella, ormai ampiamente collaudata, del "all you can eat" e devo dire che io ho davvero esagerato, c'è stato un momento che ogni cosa che il cameriere portava era per me e non sapevo più dove mettere le cose. Ho mangiato tutto, sono avanzati solo due panini, ma solo perché le porzioni sono tutte abbondanti.

Visto che vi ho appena detto che ho mangiato tutto, non serve specificare che era tutto buono! Il cibo giapponese poi è anche molto colorato e bello da fotografare. 

C'è solo una cosa che mi è piaciuta poco: il dolce. Però pure io mica sono normale, vado ad ordinare una crema catalana in un ristorante giapponese! Questo però l'ho scritto anche per dirvi che può spaziare dal cibo giapponese al cinese fino a trovare specialità di tutt'altra origine.

E a proposito di dolci, la prossima volta voglio questom non so come si chiama, ma intanto ho l'identikit.


Dove si trova

a Roma ci sono quattro Shusi Sun 


  • Magliana: via della Magliana, 82
  • Tuscolana: via Tuscolana, 465
  • Tiburtina: via Checchi Euguenio, 83/91
  • Casilina: via Acqua Bullicante, 29/35 

Sito web: www.sushisun.it
Pagina Facebook @sushisunroma
Buzzoole
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...